2+5x1000arci - CAMPAGNA 2021 "CON ARCI PUOI"
16357
page-template-default,page,page-id-16357,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-18.0.7,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.3,vc_responsive

Arci Cosenza

Con Arci Puoi scrivere il futuro

Jerry (nome di fantasia per motivi di sicurezza n.d.r.) ha 23 anni ed è originario di un villaggio rurale del Gambia, dove insegnava inglese nella scuola.

Jerry attualmente è detenuto nel carcere di Cosenza, è stato condannato per aver organizzato e agevolato il passaggio di migranti dalla Libia all’Italia, diventando uno delle migliaia di operatori di barche nelle carceri italiane accusati di reati di contrabbando.

In una lettera ad un suo amico, Jerry scrive queste parole: “È così che è iniziata la mia storia. Ho lasciato la mia casa l’8 settembre 2015”. Descrive il lunghissimo viaggio attraverso il Senegal, il Mali, il Burkina Faso, il Niger, passando per il deserto del Sahara, arrivando in Libia e infine su un barcone nel Mar Mediterraneo, per venire in Europa. Ho sacrificato la mia vita per venire in Europa e trovare un futuro migliore. Il mio scopo principale era quello di venire in Europa, studiare e lavorare per dare un futuro migliore alla mia comunità.

Non sono venuto qui per combattere o uccidere nessuno. Racconta di aver patito indicibili sofferenze durante il suo viaggio e adesso sto soffrendo ancora di più per qualcosa di cui non so nulla”.

Arci Cosenza, in collaborazione con Arci Palermo e l’avvocato che segue Jerry è riuscita a creare una rete di sostegno e ad ottenere un permesso premio durante il quale il ragazzo ha trascorso una giornata nella sede di Arci Cosenza.
Chi ha trascorso quella giornata in compagnia di Jerry, la racconta con la voce rotta al ricordo delle fortissime emozioni provate. Il giovane ragazzo ha, infatti, raccontato la sua storia, dall’insegnamento ai bambini in Gambia, al lunghissimo viaggio per arrivare in Europa, fino all’arresto.
Durante quelle poche ore di libertà Jerry ha potuto contattare in video per la prima volta dopo anni la sua mamma e alcuni amici che come lui sono arrivati in Italia da lontano e non meno importante mangiare un tipico pranzo gambiano, a base di riso e pollo, cucinato in suo onore.

Tra circa 1 anno, Jerry avrà finito di scontare la sua pena e ad attenderlo ci sarà una vita difficile ma luminosa. Arci Cosenza si è impegnata per fargli riconoscere i titoli di studio acquisiti in Gambia, farlo diplomare e farlo iscrivere all’Università della Calabria, per continuare gli studi in fonetica che aveva iniziato in Gambia e trovargli un lavoro, in modo che possa avere una propria indipendenza economica e coronare finalmente uno dei suoi sogni: inviare in Gambia, ai bambini cui insegnava l’inglese, cibo e vestiti per aiutarli ad avere un futuro migliore.

 

Perchè con Arci puoi scrivere il futuro di Jerry e di tanti ragazzi come lui, che a loro volta potranno scrivere il futuro di tante altre persone.

Devolvi il tuo 5×1000 ad Arci, scrivi il codice fiscale 97054400581 e firma per scrivere il futuro!