2+5x1000arci - CAMPAGNA 2021 "CON ARCI PUOI"
16336
page-template-default,page,page-id-16336,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-18.0.7,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.3,vc_responsive

Circolo Arci San Bernardo

Con Arci Puoi combattere la solitudine!

Il Circolo Arci San Bernardo nasce nel 1980, in un quartiere della periferia di Ivrea, caratterizzato da raggruppamenti abitativi sparsi (i “cantoni”) di origini contadine.
Negli anni, frequentano il Circolo anche gli abitanti del quartiere confinante Bellavista, voluto negli anni ’50 come modello di comunità ed integrazione sociale dall’Ing. Adriano Olivetti per ospitare i dipendenti dell’azienda.
Il Circolo nasce, infatti, come “dopolavoro operaio” arricchendosi negli anni dell’adesione di altre fasce lavoratrici: impiegati, artigiani e piccoli imprenditori.
I soci del circolo, negli anni ’80 giovani ed intraprendenti, oggi si avviano verso la terza età e sono sempre più soli. Il Circolo San Bernardo rappresenta per loro uno, se non l’unico, punto d’incontro e socializzazione.
Negli ultimi anni il Circolo ha avviato diversi progetti con l’intento di far diventare soci i giovani di oggi, grazie anche alla cooperazione con altre realtà locali impegnate nel sociale, come l’Associazione SpecialMente – promotrice dello sport inclusivo per bambini e ragazzi autistici.

Nella seconda metà del 2020 sarebbe dovuto partire un progetto di supporto agli anziani ed alle persone sole in difficoltà non tali, tuttavia, da consentire l’accesso ai sostegni previsti dalla legge. La solitudine, infatti, non implica alcun punteggio d’invalidità. Il progetto aveva come obiettivo quello di insegnare alle persone anziane l’utilizzo delle più moderne tecnologie, per far fronte ad un presente sempre più tecnologico ed innovativo.
La pandemia ha cancellato, per quanto noi di Arci preferiamo ancora dire “sospeso”, tutto questo. Il numero di soci che rinnovano la tessera è diminuito; le iniziative tradizionali, come il Carnevale, la “Fagiolata”, la “battaglie delle arance”, sono state “sospese”.
Il Circolo sta dando fondo a tutte le sue risorse per cercare di far fronte alle spese mensili e per quanto molti soci abbiano raccolto dei fondi a sostegno, inizia ad esserci la concreta possibilità che i danni subiti in questo ultimo anno siano irreversibili e che il Circolo Arci San Bernardo chiuda definitivamente, lasciando i soci senza un posto in cui ritrovarsi.
Devolvi il tuo 5×1000 ad Arci, scrivi il codice fiscale 97054400581 e firma per combattere la solitudine.